Green pass: possibile obbligo anche per i volontari

Riproponiamo l’articolo di Lara Esposito per Cantiere Terzo settore relativo alla bozza del nuovo decreto legge approvato in Consiglio dei Ministri nel quale si prevede la certificazione verde per chi svolge attività lavorativa o di formazione o di volontariato nella pubblica amministrazione o presso enti privati

Sempre più vicino l’obbligo di green pass anche per i volontari. Nella bozza del nuovo decreto legge approvato in Consiglio dei Ministri e che a stretto giro dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta ufficiale, le disposizioni previste per chiunque svolga una attività lavorativa nel settore pubblico e privato si estendono anche per il volontariato. Anche in questo caso, sono esclusi i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica.

In particolare, l’obbligo è esteso a chiunque svolga la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato, anche sulla base di contratti esterni. Per quanto riguarda quest’ultimi, il riferimento è agli stagisti, ai consulenti e agli esperti e a chiunque abbia un rapporto di collaborazione professionale con un ente pubblico e privato.

Da quanto si legge nel testo che, come già specificato, è ancora provvisorio, l’obbligo dovrebbe scattare dal 15 ottobre 2021 fino al 31 dicembre 2021, data in cui terminerà lo stato di emergenza.

Un chiarimento specifico sull’attività dei volontari si aspettava da tempo, finora mai citati nei provvedimenti relativi all’uso del green pass.

Webinar sui principi contabili per gli Ets

Lunedì 20 settembre, dalle 14.30 alle 17.30, il Consiglio nazionale dottori commercialisti ed esperti contabili organizza un webinar sulla bozza di principio contabile di riferimento per gli enti di terzo settore pubblicato lo scorso agosto.
Il seminario, che punta ad approfondire i principali aspetti del documento, vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Chiara Tommasini, presidente di CSVnet e di Alessandro Lombardi, direttore generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese, ministero del Lavoro e delle politiche sociali.
Sarà possibile seguire la diretta registrandosi a questo link.

Affido familiare: CSV Napoli lancia il corso di formazione

CSV Napoli apre le iscrizioni al nuovo corso di formazione sui temi dell’affido familiare.

L’affido è lo strumento con cui si garantisce ai bambini con genitori in difficoltà l’inserimento temporaneo presso un altro nucleo familiare (legge n.184/83 e legge n.149/01), per la durata necessaria a superare i problemi esistenti.
Diverse sono le realtà istituzionali e le organizzazioni di terzo Settore impegnate nella promozione e nella sensibilizzazione all’affido e nell’accompagnamento all’essere famiglia affidataria.
L’obiettivo del corso è quello di rafforzare le competenze professionali degli operatori a partire da una condivisione e una riflessione congiunta sulle prassi messe in campo ogni giorno, nell’ottica di promuovere una maggiore connessione metodologica, a livello territoriale, negli interventi a tutela dei minori.
L’attività è destinata a volontari e operatori di settore, in particolare agli assistenti sociali degli enti impegnati nella gestione degli affidi familiari.

La partecipazione al corso è gratuita, per iscriversi è necessario compilare l’apposito form on-line attraverso l’area riservata del sito csvnapoli.it entro e non oltre il 25 ottobre 2021.

Il percorso formativo avrà inizio il prossimo venerdì 5 novembre.

Per conoscere il programma dettagliato SCARICA LA LOCANDINA

Premio giornalistico ABI-FEDUF-FIABA “Finanza per il Sociale”

C’è tempo fino al 28 febbraio per partecipare al Premio per giornalisti e praticanti “Finanza per il sociale” promosso da ABI, FEDUF e FIABA. Il Premio ha il patrocinio del CNOG – Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Giunto alla sesta edizione, l’iniziativa che pone al centro l’educazione finanziaria e al risparmio quale strumento di inclusione finanziaria e sociale, si arricchisce del tema della sostenibilità.

Il Premio è rivolto a giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti e allievi delle Scuole di Giornalismo o di Master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti, di età inferiore o pari a 35 anni. All’articolo o servizio radiotelevisivo ritenuto migliore verrà assegnato un riconoscimento economico di euro 1.200. Sono inoltre previste menzioni speciali per gli elaborati più meritevoli.

Il Premio per la prima volta punta inoltre a valorizzare e a coinvolgere anche l’impegno dei giornalisti di età superiore rispetto a quella prevista dal concorso, tramite la possibilità di assegnare menzioni speciali a contributi che potranno pervenire su segnalazione degli stessi autori o anche dei cittadini scrivendo a ufficiostampa@fiaba.org.

Questa edizione è indetta con la collaborazione – in qualità di partner – di Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), CeRP-Fondazione Collegio Carlo Alberto, Global Compact Network Italia e Museo del Risparmio, di Avvenire come media partner e di Bancaforte come partner digitale.

Tema del Premio

“Storie di inclusione finanziaria e sociale quale leva di sviluppo sostenibile: gli obiettivi dell’educazione finanziaria e al risparmio e il benessere globale” questo il tema proposto.  L’elaborato dovrà, quindi, evidenziare in che modo l’educazione finanziaria possa supportare lo sviluppo sostenibile, soprattutto in relazione al ruolo delle realtà operanti sul territorio nella promozione dell’inclusione e dell’auto sostenibilità finanziaria dei cittadini, anche in riferimento agli obiettivi di sviluppo sostenibile promossi dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Modalità di partecipazione

La partecipazione è gratuita. Ogni concorrente potrà partecipare singolarmente o in gruppo con un solo articolo o servizio audio o video, che sia stato pubblicato o trasmesso nel periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 28 febbraio 2022.

L’elaborato in concorso dovrà essere spedito per e-mail entro il 4 marzo 2022 indicando come oggetto la dicitura ‘Premio Finanza per il Sociale VI Edizione’ a ufficiostampa@fiaba.org o per posta all’indirizzo FIABA – Premio Giornalistico ‘Finanza per il Sociale’, Piazzale degli Archivi, n. 41, 00144 Roma. In caso di spedizione a mezzo posta farà fede la data del timbro postale. Gli elaborati dovranno comunque pervenire entro e non oltre il 7 marzo.

Ulteriori informazioni nei siti www.abi.itwww.fiaba.org e www.curaituoisoldi.it di FEDUF. Ogni informazione potrà essere richiesta agli indirizzi e-mail ufficiostampa@fiaba.orgsalastampa@abi.it e stampa@feduf.it.

Volontariato e processi condivisi: ecco chi firmerà il Patto promosso dal CSV Napoli

Proseguono gli incontri con i candidati a sindaco della nostra città per la firma del “Patto Napoli impegno per il Volontariato e i processi condivisi”, documento lanciato dal CSV Napoli allo scopo di valorizzare le azioni della cittadinanza attiva e promuovere la coesione sociale per il benessere delle comunità.

Dopo Alessandra Clemente, giovedì 16 settembre alle ore 14.30, verrà nella nostra sede a sottoscrivere il suo impegno a sostegno del volontariato, Catello Maresca, mentre nel pomeriggio, alle ore 17.00, ci raggiungerà Rossella Solombrino.
Gaetano Manfredi, invece, che inizialmente aveva dato la sua disponibilità per le ore 10.30 di domani, a causa di impegni sopraggiunti, ci comunicherà a breve una nuova data.

Intanto, a confermare il valore di questa iniziativa per il bene della città, continuano le adesioni anche degli altri candidati con cui siamo in attesa di definire le date per la firma.

SCARICA IL PATTO

Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa, al via la nona edizione. CSV Napoli tra i Partner

Si terrà venerdì 1 ottobre alle ore 12.00 nella prestigiosa sede del MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, la conferenza stampa di presentazione del programma e dei Partner del 9°CSRMed, il Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa in programma dal 27 al 29 ottobre prossimi; di nuovo in presenza e in diretta streaming, dopo la versione solo digital dell’edizione 2020.

Torna potenziato, il più qualificato palcoscenico per i protagonisti della CSR, con il collaudato format che ha reso unica questa manifestazione nel Centro-Sud Italia, grazie all’abbinamento fra le esperienze di concreta implementazione della responsabilità sociale e gli aspetti culturali e divulgativi di un diverso modello di sviluppo del territorio. “Anche questa 9a edizione, in continuum con quelle precedenti, sarà focalizzata sull’Agenda 2030 e sui criteri ESG nella gestione delle organizzazioni, per puntare i riflettori sui modelli di governance della sostenibilità e sulla sua dimensione sociale, rispetto a quella ambientale oggi già codificata nelle pratiche aziendali”, spiega Raffaella Papa, presidente dell’Associazione Spazio alla Responsabilità promotrice del Salone; un tema che ha acquisito rilevanza ancora maggiore nei mesi più difficili della pandemia e tuttora centrale in questa non facile fase di ripresa post-Covid.

Al centro dei progetti, delle best practice e degli incontri ci saranno i temi che mettono in evidenza l’importanza della componente sociale per lo sviluppo sostenibile dei territori. Imprese e istituzioni che prenderanno parte al 9°CSRMed avranno inoltre la possibilità di rendersi protagoniste di azioni di responsabilità sociale. Ciò avverrà grazie alle numerose iniziative di coinvolgimento allo studio dell’organizzazione, che renderanno la prossima edizione del Salone anche “luogo” di sviluppo di attività e percorsi di responsabilità sociale destinati ad arricchirne il “portafoglio sostenibile”.

Scopri come partecipare

Di seguito il programma (in progress)

27 ottobre
Settimana Europea Sicurezza sui Luoghi di Lavoro, in collaborazione con INAIL Direzione regionale Campania
AGENDA 2030 nel Mediterraneo, il punto sullo stato di attuazione con il Global Compact, promosso da Spazio alla responsabilità
Robotica collaborativa tra prevenzione e riabilitazione, stato dell’arte e ricadute sui lavoratori, a cura di INAIL direzione regionale Campania
Il PNRR tra obiettivi e risultati attesi. Il contributo di Federmanager (titolo provvisorio)
Presentazione 2°Corso Alta Formazione ESPERTO CSR e suoi Partner, in collaborazione con il Consorzio Interuniversitario Promos Ricerche
Sviluppo sostenibile, Imprese e giovani talenti, le esperienze di job placement dell’Università Suor Orsola Benincasa

28 ottobre
Il Progetto Legalità Organizzata in Campania: risultati e prossimi obiettivi (titolo provvisorio), a cura di Sviluppo Campania
Innovazione sociale dei servizi di inserimento delle persone fuoriuscite dal circuito penale, a cura di EITD in collaborazione con l’UEPE – Ufficio di Esecuzione Penale Esterna
Italia Smart Community – Procida Capitale della Cultura 2022, a cura di Pentapolis
Innovazione sociale: il progetto Quartiere della cultura tra criticità e opportunità per imprese e territorio, in collaborazione con il MANN
Progetto “Volontariato sicuro”, i risultati ad un anno dal lancio, a cura del CSV Napoli in collaborazione con INAIL

29 ottobre
Finanza Responsabile, Rating ESG e Rating di Legalità, lo stato dell’arte sugli strumenti di valutazione delle imprese (titolo provvisorio) in collaborazione con DEMI Federico II (CAFFE)
CSR e Volontariato d’impresa nella Città Metropolitana di Napoli. Presentazione dei risultati della Ricerca Scientifica, promossa dal CSV Napoli e condotta da Promos Ricerche, da cui emerge la TOP 30 SOSTENIBILITÀ
Innovazione e sostenibilità | buone pratiche e prossimi impegni con i CSRMed Ambassador: focus nel comparto moda in collaborazione con Sustainable Fashion Innovation Societ; focus nel comparto agroalimentare in collaborazione con Greener Italia
FARE FAITO, da esperienza a modello partecipato di sviluppo sostenibile del territorio (titolo provvisorio), in collaborazione con Comitato Fare e DEMI Federico II