BLSD, si aprono le iscrizioni al corso di formazione

CSV Napoli apre le iscrizioni al corso di BLS-D (Rianimazione Cardiopolmonare di Base e Defibrillazione) che ha l’obiettivo di far acquisire ai volontari gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per riconoscere lo stato d’incoscienza e di arresto respiratorio nonché le manovre essenziali per la rianimazione cardio-polmonare e la defibrillazione.

Inoltre, si pone la finalità di aggiornare i volontari già in possesso delle certificazioni BLSD e PBLSD. L’attività è volta al rilascio dell’attestato da parte dell’IRC (Italian Resuscitation Council) di Categoria A – SOCCORRITORE LAICO (volontario senza specializzazione in ambito sanitario).

Il corso è gratuito e si rivolge ai volontari degli ETS della città metropolitana di Napoli.

Il corso di BLSD  si terrà Sabato 16 marzo 2024 dalle ore 9:00 alle 14:00, c/o CSV Napoli – Centro Direzionale Isola E/1- piano 1°- Int.2.

Per partecipare è necessario compilare l’apposito form entro e non oltre il 6 marzo 2024

Per maggiori informazioni scarica la locandina

 

.

LOTTA AL DIGITAL DIVIDE. Promuovere l’educazione informatica per rendere accessibile l’informazione. Aderisci al programma 2024

Contrastare la povertà educativa digitale e fornire alle associazioni una formazione di base per l’avviamento all’uso del PC nella gestione delle attività quotidiane.

Con questi obiettivi CSV Napoli, in collaborazione con Fondazione STMicroelectronics, invitano gli ETS della città metropolitana di Napoli iscritti al RUNTS ad aderire al programma di Lotta al Digital Divide.

Fondazione STMicroelectronics è un’organizzazione non profit Svizzera con sede a Ginevra, fondata da STMicroelectronics NV nel 2001, con la missione di sviluppare, coordinare e sponsorizzare progetti il cui obiettivo è fornire le competenze necessarie all’utilizzo del PC.

Le associazioni selezionate per aderire al programma di Lotta al Digital Divide riceveranno, per un periodo di n. 3 anni, nel corso dei quali sarà valutato il raggiungimento degli obiettivi previsti:
– l’organizzazione di un corso di “Formazione dei Formatori” (ICBF), pianificato secondo le esigenze reciproche e per circa 16 ore di attività didattica;
– i file del corso di informatica di base (ICB) ad uso didattico e di stampa e il modello di diploma da distribuire agli studenti che termineranno il corso con successo;
– 11 PC, un monitor o videoproiettore installati in aula appropriata messa a disposizione dall’organizzazione;
– manuali didattici (1 per postazione);
– attività di manutenzione delle apparecchiature in caso di necessità.

L’organizzazione selezionata dovrà, poi, garantire per lo stesso periodo, senza alcun costo per la Fondazione STMicroelectronics:
– un’aula per la formazione sicura e pulita, con spazio adeguato ad assicurare che sedie e scrivanie per almeno 12 persone possano essere sistemate agevolmente e nel rispetto delle leggi/regole di sicurezza lavoro;
– i costi di gestione del programma: elettricità ed internet.
– le procedure amministrative e d’iscrizione dei partecipanti ai corsi di cui sopra, nonché l’organizzazione delle attività didattiche con almeno 2 volontari.
– i 2 volontari formatori si impegnano a partecipare con puntualità alle attività di Formazione formatori (ICBF per circa 16 ore).
– la distribuzione dei diplomi agli studenti che abbiano partecipato almeno all’80% delle lezioni.
– un’informazione tempestiva delle attività facendo uso del sistema di raccolta dati in tempo reale messo a disposizione dall’ente organizzatore;
– l’assicurazione che i centri informatici siano utilizzati esclusivamente per fini didattici e l’impegno a prevenire eventuali abusi alla dotazione fornita anche al di fuori delle ore di lezione;
– la piena responsabilità per qualunque danno o furto del materiale fornito dalla BDD o per danni a persone che utilizzino tale materiale;
– organizzare e tenere un minimo di n. 6 corsi, gratuiti per destinatari maggiorenni, per centro all’anno per un periodo di 3 anni.

Per partecipare alla selezione è necessario compilare, utilizzando l’anagrafica dell’Ente, l’apposito form online attraverso l’area riservata del sito csvnapoli.it.

Il bene è spaziale. Il nuovo numero di Comunicare il Sociale

Nell’infinità delle scelte, il bene è la costante guida che ci spinge a esplorare e a espanderci verso l’armonia universale.
Il bene è spaziale è il titolo del numero di febbraio di Comunicare il Sociale: storie, inchieste e interviste nel segno del sociale, del volontariato, del terzo settore e soprattutto del “bene”.
Comunicare il Sociale è disponibile in versione sfogliabile al seguente link:

Chiusura straordinaria uffici CSV Napoli

Informiamo i nostri utenti che venerdì 16 febbraio 2024 gli uffici della sede centrale resteranno chiusi a causa dell’interruzione di erogazione dell’energia elettrica negli edifici del Centro Direzionale di Napoli.

Tutti gli operatori saranno reperibili ai numeri di cellulare e restano confermati gli appuntamenti di consulenza on-line.

 

 

Cerchi volontari per la tua associazione? Rivolgiti a CSV Napoli

Le associazioni che sono alla ricerca di volontari da impegnare nelle proprie attività ed iniziative possono fare richiesta a CSV Napoli di essere inserite nella banca dati “Cerco Volontari”.

Il servizio agevola il matching tra gli aspiranti volontari e gli ETS attraverso un costante monitoraggio e aggiornamento tra domanda e offerta di volontari.

Per iscriversi alla banca dati “Cerco Volontari” è necessario compilare l’apposito form online disponibile nell’area riservata del sito csvnapoli.it, indicando il contesto in cui il volontario dovrà essere inserito e descrivendo il profilo richiesto.

Ogni volta che aspiranti volontari si rivolgeranno a CSV Napoli, usufruendo a loro volta del servizio di orientamento al volontariato, questi saranno indirizzati, sulla base alle loro inclinazioni personali e motivazionali, alle associazioni del territorio che ne avranno fatto richiesta seguendo la procedura sopra riportata.

L’ultimo non chiuda la porta. Il nuovo numero di Comunicare il Sociale

Per un 2024 di accoglienza, inclusione e dialogo…l’ultimo non chiuda la porta. È disponibile il numero di gennaio di Comunicare il Sociale, il primo del 2024. Storie, inchieste e interviste nel segno del sociale, del volontariato, del Terzo settore.
Leggi lo sfogliabile. Questo il link
qui, invece, la versione in pdf