Premio per la società civile 2017, ancora pochi giorni per le candidature

Premio per la società civile 2017, ancora pochi giorni per le candidature

Il CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo), organo consultivo dell’Unione Europea, ha lanciato il suo Premio per la società civile 2017. Quest’anno il CESE premierà progetti innovativi diretti a promuovere un’occupazione di qualità e lo spirito imprenditoriale per il futuro del lavoro realizzati dalla società civile e che mettono al centro dell’attenzione i giovani, i migranti e altre categorie di persone che incontrano difficoltà nell’accedere al mercato del lavoro.

Un importo totale di 50.000 euro sarà assegnato a un massimo di cinque vincitori. Il termine per la presentazione delle candidature è l’8 settembre, mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà il 7 dicembre a Bruxelles.

Trascorsi quasi dieci anni dal momento culminante della crisi finanziaria ed economica, l’Unione Europea si trova ancora a combattere contro livelli elevati di disoccupazione, nonostante i recenti miglioramenti. Per questo motivo il CESE ha deciso quest’anno di premiare i migliori progetti innovativi per promuovere posti di lavoro di qualità, l’imprenditorialità o il lavoro autonomo e lottare quindi per invertire la tendenza.

Il premio verrà attribuito alle iniziative, già attuate o ancora in corso, che favoriscono la non discriminazione in materia di integrazione nel mercato del lavoro. Le iniziative devono avere come obiettivo persone che si presentano per la prima volta nel mercato del lavoro, come i giovani, le persone provenienti da un contesto migratorio o che richiedono forme specifiche di sostegno, quali i disoccupati di lunga durata, le donne escluse dal mercato del lavoro, le persone con disabilità o che vivono in condizioni di povertà.

Il Premio CESE per la società civile, giunto alla sua nona edizione, è stato lanciato dal CESE per ricompensare e incoraggiare iniziative e realizzazioni concrete di organizzazioni della società civile e/o di privati cittadini che abbiano contribuito in misura significativa alla promozione dei valori comuni che sostengono la coesione e l’integrazione europea. Nel 2016 il premio ha ricompensato iniziative sulla migrazione.

Per inviare la tua candidatura…clicca qui