Partire dai libri per raccontare ai bambini la diversità

Partire dai libri per raccontare ai bambini la diversità

Un albo illustrato, un racconto per spiegare la disabilità. Si intitola “Molto non è poco” ed è un libro che affronta il tema delle malattie rare e che spiega cos’è la Sindrome di Sotos, più comunemente nota come “gigantismo cerebrale”, accompagnato a ritardo cognitivo e psicomotorio. Si tratta di un progetto editoriale nato dalla collaborazione di Carthusia Edizioni con l’Associazione C.R.E.A. e con A.S.S.I. Gulliver, l’Associazione Sindrome di Sotos Italia, costituita nel 2012 da famiglie di persone affette da questa patologia. E’ una storia per grandi e piccini, scritta da Sabina Colloredo con le illustrazioni di Marco Brancato, che trasmette con delicatezza e al contempo grande forza il valore della diversità, in tutte le sue forme e sfumature e che vuole raccontare, soprattutto ai più piccoli, cosa significa vivere con una disabilità.

Il libro sarà presentato durante la fiera “Ricomincio dai Libri” da Nunzia Guerrizio, lettrice esperta di storie per l’infanzia, nell’ambito di un laboratorio creativo che vedrà coinvolti bambini dai 6 ai 10 anni insieme ai propri genitori. L’appuntamento è per il prossimo 6 ottobre dalle ore 10.00 alle ore 12.00 presso il MANN, il Museo archeologico nazionale di Napoli.

La partecipazione è gratuita.

Per saperne di più
Associazione Sindrome di Sotos Italia
328 / 0613561
www.assigulliver.it
info@assigulliver.it
info@pec.assigulliver.it