L’Unicef in difesa dei sogni

L’Unicef in difesa dei sogni

Tutti i bambini sognano, indipendentemente dalle situazioni che vivono, e la strada per realizzare i sogni spesso passa attraverso la passione e il talento per un’Arte, come la musica, la danza o il canto.
Lo dimostrano i giovanissimi protagonisti di Prodigi – La musica è vita, la prima serata di Rai1, in onda il 19 novembre alle 20:35, condotta da Vanessa Incontrada e realizzata in collaborazione con UNICEF ed Endemol Shine Italy.

Nel corso della serata, dodici giovanissimi cantanti, musicisti e ballerini, autentici talenti nelle loro discipline tra i 7 e i 16 anni, si esibiranno nelle rispettive specialità artistiche al cospetto di tre personaggi dello spettacolo e dell’arte: l’étoile dell’Opera di Parigi e direttrice del corpo di ballo dell’Opera di Roma Eleonora Abbagnato, il cantautore di alcuni dei brani più celebri della musica italiana Gino Paoli e il flautista acclamato da critica e pubblico Andrea Griminelli, che spiegheranno le caratteristiche e le difficoltà delle esibizioni eseguite.

Al termine di tutte le esibizioni un gruppo di giovanissimi studenti appassionati di queste discipline artistiche esprimerà il voto per poter eleggere un vincitore per ogni categoria – canto, danza classica, musica strumentale – che riceverà una borsa di studio.

Ciascuno dei protagonisti della trasmissione sogna di diventare un artista completo nella sua disciplina e di vivere della propria arte, e i sogni dei bambini, da sempre, sono al centro dell’attività dell’UNICEF.
Perché tutti i bambini hanno bisogno delle stesse cose (cure, protezione, cibo) e non importa dove nascono o crescono, se in un paese in guerra o in pace: nessuno può impedire loro di sognare.
Dare loro l’opportunità di trasformare i loro sogni in realtà è una grande sfida che l’UNICEF accetta ogni giorno.

Nel corso della serata di Prodigi – La musica è vita, interverranno infatti anche alcuni testimonial dell’UNICEF: Lino Banfi, Fedez, Elisa di Francisca e Noemi, che racconteranno alcune storie di come la musica e la danza hanno permesso ai bambini di Haiti, Mozambico, Bolivia e ai piccoli siriani e palestinesi in fuga dalla guerra, di sognare ancora un futuro diverso.
Da 70 anni l’UNICEF garantisce la sopravvivenza, le cure e la protezione dei bambini ovunque nel mondo, proteggendo e coltivando i loro sogni e le loro aspirazioni e permettendo loro di ritrovare una speranza.
Durante la serata si esibiranno anche Camille e Julie Berthollet due sorelle dallo straordinario talento musicale – Camille suona il violino e il violoncello, mentre Julie il violino e la viola – diventate famose in Francia dopo la vittoria di Camille alla prima edizione assoluta di “Prodiges”, in onda su France 2.  Mentre al pianoforte si esibirà un giovane talento boliviano, José André Montano, (per tutti “Jocelito”), un ragazzo di 11 anni non vedente che eseguirà al piano la celebre canzone di Gino Paoli “La gatta”.

Per aiutare i bambini più poveri del mondo e promuovere i talenti e i loro sogni, i telespettatori potranno diventare «Amici dell’UNICEF» con un piccolo contributo mensile, chiamando, dal 19 novembre, il numero verde 800 939322.
Per maggiori informazioni sulle attività dell’UNICEF a sostegno del talento dei bambini di tutto il mondo…http://www.unicef.it/