Inclusione scolastica in Campania: la Fish raccoglie segnalazioni di disservizi

Inclusione scolastica in Campania: la Fish raccoglie segnalazioni di disservizi

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della Fish Campania relativo alla raccolta di segnalazioni circa i disservizi riscontrati dagli studenti disabili e dalle loro famiglie.

Come è noto a seguito della soppressione delle Province (l. 7 aprile 2014, n. 56) il passaggio delle competenze in materia di inclusione scolastica per le persone con disabilità ai Comuni, alle
Città Metropolitane o a Enti con funzioni di area vasta e del faticoso processo di riorganizzazione dei servizi di assistenza e di trasporto hanno creato e stanno creando, con l’inizio dell’anno
scolastico 2016/2017, disservizi anche gravi per le famiglie interessate, puntualmente segnalate dalle Organizzazioni federate.

I ritardi a più livelli (Governo, Conferenza Unificata, Regioni) a cui stiamo assistendo nel procedimento di assegnazioni delle funzioni specifiche, di reperimento delle risorse necessarie, e nella
programmazione sistematica degli interventi e dei servizi adeguati sono in evidente contrasto con le numerose tutele riconosciute all’effettivo esercizio del Diritto all’Istruzione degli allievi
con disabilità sia da normative internazionali (Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità, ratificata e resa esecutiva in Italia con la legge 3 marzo 2009, n. 18) sia
dall’ordinamento interno, (tra le altre, dalla legge 5 febbraio 1992, n. 104), sia dalla recente Giurisprudenza Amministrativa in materia (per quanto riguarda in particolare il trasporto
scolastico si ricordano le sentenze del C.d.S. n° 3950/13 e n°3953/13).

Anche al fine di portare avanti azioni mirate a garantire questo diritto fondamentale per gli studenti della Campania, nel corrente periodo di transizione la Federazione, già attiva da diversi mesi su questo fronte, sta effettuando un monitoraggio dei disservizi riscontrati dalle persone e dalle famiglie attraverso un semplice e breve questionario, che può essere richiesto e poi inviato
all’indirizzo federhand.fishcampania@gmail.com entro il 30 Settembre 2016.

Per maggiori informazioni:
federhand.fishcampania@gmail.com
fishcampania@pec.it