Cos’è l’acqua per te? Raccontalo con una foto

Cos’è l’acqua per te? Raccontalo con una foto

Che cosa ti viene in mente quando pensi all’acqua: le vacanze estive al mare o la pesca su un fiume? Una passeggiata sotto la pioggia, la sensazione di sete in una giornata calda, gli edifici colpiti da un’inondazione o le pulizie di primavera a casa? Per sottolineare l‘importanza dell’acqua nella nostra vita quotidiana, l’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) ha lanciato il concorso fotografico WaterPIX.

Le categorie del concorso sono:
L’acqua e noi – La beviamo, la usiamo per fare il bagno e per cucinare. Inondazioni o siccità possono colpire intere città. Cosa significa l’acqua per te?
L’acqua e la natura – I fiumi, i laghi e i mari non solo permettono la vita sulla terraferma ma ospitano anche un vasto numero di animali e piante. Gli oceani svolgono un ruolo chiave nell’assicurare un clima stabile per il pianeta. Riesci a rappresentare i benefici visibili ed invisibili dell’acqua? L’acqua potabile è a rischio?
L’acqua e l’economia– L’acqua è essenziale per la produzione di cibo, elettricità e molti beni. I fiumi e i mari costituiscono le principali rotte commerciali che collegano paesi e culture. Qual è l’importanza dell’acqua per le nostre economie? In che modo l’economia ha a sua volta un impatto sull’acqua?
Il concorso è aperto a tutti i cittadini maggiorenni dei paesi membri dell’AEA e dei paesi cooperanti dei Balcani occidentali. Per partecipare è necessario scattare o creare una foto originale (lato lungo – 2000 px) seguita da un breve testo.

I vincitori di ciascuna categoria di concorso riceveranno un premio in denaro dell’ammontare di 1000 euro. L’AEA assegnerà anche un premio per la gioventù (Youth Prize) alla miglior fotografia presentata da un giovane di età compresa tra i 18 e i 24 anni.

Verrà inoltre conferito un premio dal pubblico (Public Choice Award), che potrà partecipare ad una votazione online e scegliere un vincitore tra tutti i finalisti.

Per partecipare c’è tempo fino al 15 agosto 2018.

Consulta il regolamento…clicca qui