BANDO “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità”

BANDO “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità”

In vista del Fertility Day Gemme Dormienti Onlus, prima e unica associazione in Italia a occuparsi di tutela della fertilità nelle giovani pazienti oncologiche, intende promuovere un premio per le opere artistiche che descrivono questa tematica e in particolare mettono al centro “il valore della maternità ed il suo rapporto con la malattia”, contribuendo quindi alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica. A partire da quest’anno si celebrerà in Italia la giornata della fertilità, ricorrenza istituita lo scorso anno dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin in occasione della presentazione del Piano Nazionale della Fertilità. Obiettivo dell’iniziativa è quello di aumentare l’attenzione sul tema della fertilità, affrontando il problema della denatalità e, in generale, richiamando la riflessione sul rischio di malattie e altre condizioni ostative che potrebbero compromettere la possibilità di diventare genitori naturali.

La mission di Gemme Dormienti è incentrata sulla promozione della preservazione della capacità riproduttiva delle giovani donne, nonostante la presenza di una patologia oncologica o altra malattia cronica invalidante.

Informazione e orientamento sono gli strumenti operativi con cui si espleta l’attività della Onlus, pertanto da quest’anno è indetta la prima edizione del premio “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità”. Negli ultimi tempi si è tanto parlato della cosiddetta “medicina narrativa”, ambito letterario che si concentra sul ruolo relazionale e terapeutico del racconto dell’esperienza di malattia da parte dei pazienti e nella condivisione dell’esperienza attraverso proprio il canale della narrazione. Gemme Dormienti sostiene questo tipo di approccio e lo estende anche alle altre forme di linguaggio artistico, come appunto le forme visive e di videoarte.

Si può partecipare esclusivamente inviando le opere in formato digitale per le seguenti categorie:

– Narrazione (racconto breve, poesia, opera drammaturgica – max 10 mila battute)

– Fotografia – 1 sola immagine colori o B/N inviata in formato JPEG o RAW in alta risoluzione

– Fumetto o graphic novel (max 10 pagine)

– Video (durata massima 5 minuti)

Tutte le opere, indipendentemente dalla categoria scelta, raccontano un’esperienza diretta o indiretta, una storia su cui è bene richiamare l’interesse pubblico o, comunque, una riflessione sul tema della preservazione esplorando il terreno del difficile rapporto fra malattia, terapie e salvaguardia della fertilità.

La partecipazione alla rassegna è aperta a tutti senza limiti di età, è gratuita e si svolge esclusivamente inviando il materiale online. Fra tutte le opere pervenute verrà selezionata l’opera vincitrice tra le quattro categorie e l’autore/autrice riceverà una targa premio in occasione del 7 maggio. È prevista la possibilità di menzioni speciali per ciascuna categoria e gli autori/le autrici verranno indicati nel sito e nei canali social di Gemme Dormienti.

Per partecipare c’è tempo fino al 15 settembre 2016.

Maggiori informazioni su www.gemmedormienti.org