SABIROFF: (S)CORTESIE PER GLI OSPITI

SABIROFF: (S)CORTESIE PER GLI OSPITI

Domenica 1 Ottobre 2017 alle ore 18:30 si terrà in Piazzetta Durante a FrattamaggioreSabirOFF: (S)cortesie per gli ospiti. Cultura e cittadinanza mediterranea”. L’evento è organizzato da Cantiere Giovani e rappresenta un’anticipazione del SabirFEST, manifestazione annuale giunta alla sua 4 edizione, che dal 5 al 8 ottobre si terrà a Messina, Catania e Reggio Calabria.

Sabir-OFF, nello spirito del sabir – lingua franca parlata nei porti e sulle imbarcazioni del mediterraneo – porrà al centro dell’attenzione questo mare non solo come immenso patrimonio di storia, tradizioni, diversità tra i popoli che lo abitano, ma soprattutto come spazio culturale e sociale unico nel suo genere e determinante per progettare e vivere nuove forme di cittadinanza contro vecchie e nuove ingiustizie, vecchie e nuove preclusioni.
Se è vero che le «cortesie per gli ospiti» sono gesti premurosi che hanno lo scopo di far sentire gli altri a proprio agio, è anche vero che essere cortesi non significa di per sé essere accoglienti, veramente ospitali…

Il tema scelto per l’evento, volutamente irriverente, gioca su quest’ambivalenza, facendo luce parallelamente sulle «scortesi ipocrisie», sulle false accoglienze che arrivano a tradursi in ingiustizie e persino in violenze, tenendo sempre ben presente il senso e la pratica di quell’ospitalità che accompagna la storia delle genti del mediterraneo e che è rimessa in questione da politiche neocoloniali, dal razzismo e dall’intolleranza.

L’evento si aprirà alle ore 18.30 con una tavola rotonda dal titolo “Scortesie per gli ospiti”, una riflessione sulle pratiche di accoglienza in Italia e sul significato stesso di accogliere e aprirsi al Mediterraneo.

Parteciperanno Fatima Abdelrahim Saeed Idris, direttrice generale e fondatrice del Tadamon Council (Consiglio Multiculturale egiziano per i rifugiati). Dal 2010, in partenariato con l’UNHCR e le ambasciate di Svizzera, Francia e Australia, collabora alla gestione di diversi progetti di sostegno per i rifugiati in Egitto.

Roger Sylvestre Adjicoudè, responsabile ufficio immigrazione Caritas diocesana di Aversa e Presidente di Dadaa Ghezo Nouvelle formule, associazione operante nel campo dell’assistenza socio-culturale ai migranti.

Ciro Pizzo Docente Ricercatore di Sociologia presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Modera Mario Lupoli, mediatore Culturale di Cantiere Giovani.

A seguire, buffet e letture drammatizzate di brani tratti dal libro Creatura di sabbia di Tahar Ben Jelloun, a cura dell’attrice Maria Anna Russo, con accompagnamento musicale dal vivo del pianista Andrea Di Michele.

Ancora una volta Piazzetta Durante funge da “piattaforma di cooperazione e contaminazioni”, per diventare testimonianza diretta dell’integrazione e l’intercultura come possibilità di arricchimento per il territorio.

Per saperne di più www.cantieregiovani.org