Musica, cultura e solidarietà per far rinascere la chiesa di San Potito

Musica, cultura e solidarietà per far rinascere la chiesa di San Potito

San Potito ad Alta Voce è un progetto promosso dall’Associazione culturale Ad alta voce, impegnata dal 2003 a promuovere la cultura, in particolare musicale, sostenendo la nascita di nuovi talenti musicali, e favorendo l’accessibilità alla cultura da parte di ogni classe sociale.

Il progetto nasce non solo dall’esigenza di restituire un bene culturale, storico e religioso alla cittadinanza, ma anche e soprattutto nella volontà di restituire il diritto “a vivere la cultura” nella città di Napoli, costruendo una rete di solidarietà e supporto da parte di tutta la collettività.
Tutto questo è possibile attraverso la creazione di un’Accademia permanente che l’Associazione Ad Alta Voce intende realizzare all’interno della storica Chiesa di San Potito.

Questo progetto può essere sostenuto attraverso Meridonare, piattaforma di crowdfunding sociale figlia della Fondazione Banco Napoli, che promuove le migliori idee del mezzogiorno e sostiene progetti sociali, culturali e civici.

Sostenendo questo progetto aiuterai l’associazione a:
– creare un centro di eccellenza italiano che diventi il punto di riferimento per la formazione e il perfezionamento di figure qualificate nel campo del canto, del musical e della danza;
– trattenere la fuga di giovani talenti, dotati di capacità naturali e competenze acquisite, che possano esprimere le potenzialità formative e lavorative attraverso un centro di perfezionamento unico nel suo genere;
– convertire l’attuale tendenza a fare delle discipline in questione un mero prodotto di massa, volgarizzato e de-naturalizzato, in una vera scuola di pensiero educativo che possa trainare i valori dell’istruzione, del lavoro, della disciplina, dell’eccellenza in generale;
– attrarre risorse ed investimenti provenienti da ambiti diversi ma “trasversali”, in un progetto che nasce sotto un’ottica di politica giovanile in senso stretto ma che abbraccia la politica dei beni culturali in senso lato, della diffusione del sapere e di una politica di formazione e istruzione del patrimonio artistico da far conoscere in Italia e nel mondo;
– diffondere una cultura giovanile che si fa portatrice di valori sani, con uno sguardo alla dimensione divulgativa di una best practice e alle ricadute positive nel tessuto sociale.

Come verranno utilizzati i fondi?
Obiettivo primario dell’Associazione culturale Ad alta voce è quello di restaurare la sacrestia della chiesa di San Potito, in modo tale da poterla destinare alla formazione d’aula, attraverso l’istituzione di laboratori musicali, recitazione e managment dello spettacolo.

Dove si trova la Chiesa di san Potito?
La chiesa di San Potito, in via Salvatore Tommasi, si trova all’apice dell’omonimo colle, poco a nord della chiesa di San Giuseppe de’ Vecchi, tra le scomparse Fosse del Grano, le ultime propaggini del Borgo dell’Avvocata e Salvator Rosa. Rientra nel variegato mondo delle chiese chiuse del centro storico della città, dichiarato patrimonio dell’UNESCO nel 1985, ed afferma la testimonianza storica del passaggio di quelle monache divenute famose per esser passate da Basiliane a Benedettine in una sola notte.

Fai la tua donazione…clicca qui