Happy Earth Days – Festival delle Arti per la Terra

Happy Earth Days – Festival delle Arti per la Terra

La Giornata Mondiale della Terra | Earth Day (22 aprile 2017), sarà celebrata anche quest’anno, presso ilPan | Palazzo delle Arti di Napoli, che ospiterà, al piano terra (Loft, Atrio, Foyer e Sala Pan), la quarta edizione degli Happy e ARTh DayS, evento ideato, promosso e organizzato dall’associazione ArtStudio’93.
L’evento, in collaborazione con l’Assessorato alla cultura e turismo del Comune di Napoli, ha ricevuto, anche quest’anno, il Patrocinio del Comune di Napoli e dell’Earth Day Italia, entrando nel calendario delle Celebrazioni nazionali ufficiali dell’Earth Day 2017 nonché di WWF e Slow Food.
Inoltre, per il 2017, la manifestazione, che darà sempre più spazio alle Arti contemporanee per la Terra, e che durerà una settimana, ha ricevuto il P atrocinio del PAV -Parco arte Vivente di Torino e della Fondazione Pistoletto – Città dell’Arte.

La mostra, che accompagnerà l’evento di quest’anno, e che sarà visitabile nell’arco dell’intera settimana, ospiterà progetti fotografici inediti, opere di Land Art e istallazioni ambientali, istallazioni di sound e visual art, in collaborazione con importanti festival del settore, come Land Art Campi Flegrei, Liminaria, Interferenze, Pollinaria e con Naturarte di Lodi e MAAM -Museo dell’altro e dell’altrove di Roma. Tra queste, sarà scelta da una giuria tecnica, l’opera che riceverà l’Happy e ARTh Day Prize 2017, che quest’anno sarà realizzato da Fornace Falcone, partner della manifestazione, su disegno a quattro mani di due maestri dell’arte contemporanea, Quintino Scolavino e Carmine Rezzuti, artisti ospiti dell’evento.

Presso la Sala Pan, sarà anche disponibile un’area talk, in cui saranno ospitati incontri, conferenze e sui temi correlati alla difesa della Terra. Il promo incontro sarà dedicato alla presentazione del volume “Il campo espanso -Arte e agricoltura in Italia dagli anni Sessanta ad oggi”, a cura di Simone Ciglia. Intervengono Leandro Pisano, curatore del Festival Interferenze e Gaetano Carboni, curatore di Pollinaria. Ospite l’artista britannico Angus Carlyle. Interazioni sonore dell’artista Fabio Perletta.

A chiusura della manifestazione si terrà inoltre la conferenza sui “Progetti d’arte per la Terra”, con le artiste Daniela Gorla(“Le grandi madri” -Naturarte) e Nicca Iovinella(“Ancient Freedom” – Mann, vincitrice degli Happy Earth Days 2016).

Scarica il programma dell’evento