Corsi attivi 2015

 

Volontariato Sicuro: prossimo incontro allo sportello di Piano di Sorrento

Pubblicato da il 07, Nov, 2019 in Formazione | 0 comments

Volontariato Sicuro: prossimo incontro allo sportello di Piano di Sorrento

Si terrà il prossimo 12 novembre 2019 a partire dalle ore 14.00 presso la sala consiliare del comune di Piano di Sorrento l’incontro di formazione Volontariato sicuro dal titolo “Rischi, obblighi, prevenzione e sicurezza”

Per iscriversi cliccare qui.

Scarica la locandina

CSV Napoli Sede Centrale: seminari Volontariato Sicuro

Pubblicato da il 02, Ott, 2019 in Formazione, newsdalcsv, Volontariato sicuro | 0 comments

Il ciclo di seminari si terranno presso la sede centrale al Centro Direzione, Napoli – Isola E1, Primo Piano Interno 2

Ecco il programma completo:

  • Rischi da contaminazione da agenti chimici e biologici
    • 15 ottobre 14:30 alle 17:30
  • Rischi da movimentazione manuale dei carichi
    • 31 ottobre 14:30 alle 17:30
  • Conoscenza ed utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (DPI)
    • 26 novembre 14:30 alle 17:30

Iscriviti ora

Volontariato Sicuro, al via i corsi organizzati da CSV Napoli e Inail

Pubblicato da il 18, Set, 2019 in Formazione | 0 comments

Volontariato Sicuro, al via i corsi organizzati da CSV Napoli e Inail

Si terrà il 23 settembre a Villa Bandini, viale Colli Aminei, Napoli, dalle 14 alle 17, il primo dei seminari informativi del progetto “Volontariato Sicuro”, realizzato da Csv Napoli e Inail Direzione Regionale Campania allo scopo di sostenere crescita e consapevolezza dei volontari in materia di sicurezza sul lavoro. Il progetto riguarda tutti i volontari, ma è rivolto in particolare a quelli che operano negli ambiti della sanità, dell’assistenza, della protezione civile e della tutela ambientaleDopo l’analisi dei bisogni, effettuata insieme ai volontari e alle associazioni nelle scorse settimane, il progetto ora procede con i laboratori informativi, realizzati con esperti Inail e CSV, nell’area metropolitana di Napoli, per un continuo aggiornamento e approfondimento delle tematiche di prevenzione e sicurezza. opo il seminario del 23, dove si discuterà dell’inquadramento del volontariato e approfondimenti sulla normativa che regolamenta il settore nonché sulla tutela specifica prevista per esso, gli incontri proseguiranno fino a fine novembre e si terranno presso gli sportelli territoriali del Csv Napoli. Tutti i seminari sono gratuiti.  Info e iscrizioni al seguente indirizzo http://www.csvnapoli.it/13573-2/

LA RETE DI MARINELLA ED IL PROGETTO “MARINELLA E GLI AQUILONI”

Pubblicato da il 12, Set, 2019 in Formazione | 0 comments

LA RETE DI MARINELLA ED IL PROGETTO “MARINELLA E GLI AQUILONI”

Si terrà il 13 settembre 2019 dalle ore 15.00 alle ore 18.00 in piazza del Gesù n. 11 a Napoli l’incontro di presentazione della Rete di Marinella e del progetto “Marinella e gli Aquiloni”, organizzato dal Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità – Ufficio di Esecuzione penale esterna di Napoli.

Si tratta di un importante momento di confronto fra tutti i soggetti che parteciperanno alla costituzione della Rete con altri organismi del territorio, nell’ottica di un intervento sinergico che promuova l’inclusione dei soggetti in area penale.

Interverranno: dr.ssa Maria Bove Dirigente UIEPE di Napoli; dr.ssa Maria Di Santo UEPE di Napoli; dr.ssa Concetta Crifò Direttore Ussm di Napoli; dr.ssa Daniela Diaspro Ussm di Napoli; dr. Angelo Sorrentino Prap Campania – Ufficio Detenuti e Trattamento; Prof. Samuele Ciambriello Garante Regionale per le persone detenute; dr.ssa Roberta Gaeta Assessore alle politiche sociali Comune di Napoli; dr. Francesco Chirico Presidente Municipalità 2 Comune di Napoli; dr.ssa Susi Cimminiello Assessore al Welfare Municipalità 2 Comune di Napoli; dr.ssa Giovanna De Rosa Centro Servizi Volontariato; dr.ssa Forte Giuseppina UEPE di Napoli;       dr.ssa Raffaella Papa Forum Responsabilità Sociale Condivisa; dr. Pasquale Calemme per il Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza; Don Franco Esposito per la Conferenza Regionale Volontariato Giustizia; dr.ssa Giusy Saltella per la Rete di Solidarietà Popolare; dr. Pasquale Costanzo per il Centro Sviluppo Locale ed Associazione Cantiere Giovani; dr.ssa Patrizia Ciotola Consultorio Familiare Toniolo e Laboratorio “Passepartoux”

“Marinella e gli aquiloni” è un’idea progettuale promossa dall’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna di Napoli nell’ambito del progetto formativo “La comunità da fare” proposto dalla scuola superiore di esecuzione penale “Piersanti Mattarella” nel 2018.

“Siamo una rete informale di operatori sociali e politici composta da amministratori del territorio, educatori, insegnanti, assistenti sociali, mediatori culturali e linguistici, psicologi, sacerdoti – evidenziano gli organizzatori -.  Tutti noi abbiamo un comune vivo interesse perchè il territorio in cui viviamo o viviamo lavorando sia un ambiente positivo, accogliente, nutriente. Un territorio sul quale ci siamo a lungo confrontati, ognuno apportando al ragionamento la sua specifica valenza, la sua prospettiva, il suo sguardo.  Il nostro incontro – proseguono – ci ha fatto scoprire di essere fortemente radicati ad un territorio che ha trascorsi storici, artistici ed economici di gran rilievo”.

La zona di riferimento è quella di Mercato-Pendino che insiste sul territorio della Municipalità 2, ricca di scambi economici, facilitati dalla rete delle comunicazioni e che gode della presenza del mare e su cui insistono le attenzioni di molteplici Istituzioni (Min.Interno, Economia, Istruzione, Salute, Giustizia), ecc.

Zona dalla grande tradizione storico-culturale, densamente popolata, nel corso del tempo, purtroppo, è andata soggetta a progressivo degrado ambientale e sociale, evidenziato a più voci dai cittadini che, però, non sono riusciti a diventare “attori di cambiamento”.

La Rete di enti ed associazioni, si propone:

  • di ricomporre la frammentazione dell’offerta dei servizi da parte degli enti e delle associazioni creando RETE
  • di contrastare la sensazione prevalente di “abbandono” dei cittadini assicurando la PRESENZA
  • di riqualificare un luogo/un ambiente da RESTITUIRE alla cittadinanza
  • di promuovere azioni di CITTADINANZA ATTIVA
  • di sostenere l’adozione di modelli di COMPORTAMENTI POSITIVI E COLLABORATIVI che contrastino i modelli dettati dalle logiche devianti
  • di richiamare la cittadinanza a riappropriarsi dei LUOGHI e delle STORIE del territorio riaccendendo il SENSO DI APPARTENENZA E DI COMUNITA’.

Un progetto forse ambizioso ma entusiasmante che mira a “contrastare lo scollegamento degli enti e delle associazioni che operano su questo territorio promuovendo la reciproca conoscenza (una mappatura attiva) e l’interazione su comuni interessi (l’ambiente, il lavoro ecc.), che possa favorire una fitta rete di interconnessioni, positive e nutrienti, che possa sviluppare azioni positive a favore dei cittadini integrando i cittadini stessi anche avvalendosi di quelle persone in “area penale” che potrebbero dare un forte senso di riscatto e di risarcimento al loro operato”. “Una rete formalizzata, che possa avere una sua dimensione “fisica” nel territorio, un suo luogo di cittadinanza attiva, un “luogo di comunità” dove il cittadino potrebbe essere orientato nella risoluzione delle proprie variegate istanze, ma anche dove possa incontrarsi e confrontarsi, un “punto di comunità” – concludono gli organizzatori.

INVITO con PROGRAMMA RETE MARINELLA

Volontariato per la cultura: corso di formazione in Beni Culturali

Pubblicato da il 29, Ago, 2019 in Copertina, Formazione | 0 comments

Volontariato per la cultura: corso di formazione in Beni Culturali

Le associazioni di volontariato nel settore della valorizzazione e tutela dei beni culturali vantano in Italia una lunga tradizione e una massiccia presenza sul territorio. Il quadro che ne emerge è quello di una realtà vitale, portavoce dei veri depositari del patrimonio culturale: i cittadini.

Grazie all’azione di persone qualificate e motivate, il volontariato dei beni culturali contribuisce ogni giorno all’apertura di musei, chiese e aree archeologiche, alla conservazione di monumenti e opere d’arte, alla creazione e alla tutela di archivi e biblioteche e, più in generale, alla salvaguardia dell’arte e della storia del nostro d’Italia.

L’intento del corso è dunque quello di attivare un percorso di formazione del personale volontario attraverso una serie d’incontri rivolti alla conoscenza e alla conservazione delle preziose risorse culturali presenti nella regione Campania, con lezioni in aula e visite guidate a realtà della zona.

 

Contenuti

La prima parte ha il fine di esaminare il tema delle collezioni e delle mostre in tutti i suoi aspetti di curatela, gestione, organizzazione, sostenibilità economica, comunicazione.

La seconda fase ha il fine di approfondire i principi costituzionali sull’ordinamento dello Stato Italiano, conoscere l’evoluzione della legislazione e gli istituti di tutela e valorizzazione dei beni culturali.

La terza parte prevede approfondimenti sulle strategie di comunicazione per piccoli e grandi eventi a tema culturale.

La quarta prevede visite guidate a realtà della zona operanti nel settore culturale.

 

Formatore: Raffaele Orlando con la collaborazione di personalità del diritto, della grafica, responsabili della gestione e organizzazione delle mostre, che porteranno testimonianze dirette di lavoro.

Metodologia

Le modalità di lavoro saranno fortemente incentrate sulla partecipazione e il diretto coinvolgimento dei partecipanti. Verrà adottata una metodologia cooperativa che vede i partecipanti protagonisti attivi, e non semplici fruitori, del percorso formativo. L’impostazione degli incontri sarà a carattere laboratoriale e prevede l’utilizzo di esercitazioni in piccoli gruppi, case work, role playing, preceduti o seguiti da momenti di inquadramento teorico e di confronto volti a favorire processi di meta cognizione ed autoconsapevolezza.

Modalità di Partecipazione

Gli incontri sono gratuiti. Per partecipare compilare l’apposito form online entro e non oltre lunedì 30 settembre alle ore 12:00 e dopo tale scadenza gli iscritti riceveranno conferma dell’avvio del corso. Le prenotazioni, ricevute secondo l’ordine cronologico, saranno accettate sino ad esaurimento della disponibilità di posti.

Destinatari

Saranno ammessi uno/due volontari di Enti di Terzo Settore fino ad un massimo di 35 partecipanti. Il corso sarà attivato a partire da un minimo di 15 iscritti.

Tempi e luoghi

24 ore in 6 incontri di formazione di cui 4 in presenza al CSV Napoli – Centro Direzionale Isola E/1 – e 2 visite guidate. I mercoledì 9, 16, 23, 30 ottobre, 6 e 13 novembre dalle 14:00 alle 18:00.

La presenza è obbligatoria per almeno l’80% del monte ore.

Iscriviti a questo corso

Locandina volontariato per la Cultura