“Diamo un calcio ai pregiudizi”: il 7, 8 e 9 dicembre profit e no profit si incontrano per abbattere ogni barriera

“Diamo un calcio ai pregiudizi”: il 7, 8 e 9 dicembre profit e no profit si incontrano per abbattere ogni barriera

L’associazione sportiva “Funiculà”  è presente da anni nella città di Napoli e promuove iniziative sportive, ricreative e culturali il cui scopo è quello di ampliare le vie di accesso alla Comunità per quei cittadini a rischio di esclusione sociale, relegati a ruolo secondario nella nostra società.
Beneficiari delle attività promosse dall’associazione sono cittadini con disabilità mentale e dipendenze, cittadini assoggettati a forme di sfruttamento, vittime di discriminazione e tutti quei cittadini che vivono una condizione di disagio per la propria diversità.
Con l’iniziativa “Dai un calcio ai pregiudizi” da oltre 10 anni l’associazione tende ad aggregare diverse realtà tra di loro con lo strumento dello sport, in particolare il gioco del calcio che, quando è letto in maniera positiva e costruttiva, è sicuramente tra le migliori forme di aggregazione e socializzazione.
Lo sport diventa così un mezzo per sensibilizzare tutte le generazioni a combattere ogni forma di violenza e discriminazione, ad opporsi ai pregiudizi nei confronti delle diversità, ad accorciare le distanze imparando a considerare la diversità come valore aggiunto.
La manifestazione sportiva “Dai un calcio ai pregiudizi” è organizzata da “Funiculà” in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale NapolinMente, l’assessorato al Welfare e il Polifunzionale S.Francesco d’Assisi del Comune di Napoli, con il Coordinamento ANPIS Campania e il centro Sportivo Caravaggio Sporting Village che ha messo a disposizione la struttura e il personale per sostenere questo importante progetto di inclusione sociale dimostrando che profit e no profit possono dialogare per costruire comunità accoglienti e solidali.
L’iniziativa gode del patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli, della Città Metropolitana, della Fondazione Banco di Napoli Assistenza all’infanzia e del Coni Campania.
L’evento si terrà dal giorno 7 al giorno 9 dicembre nel Complesso Sportivo Caravaggio Sporting Village. Saranno presenti 8 rappresentative di atleti, 4 provenienti dal circuito della Salute Mentale (ANPIS) della regione Campania e di altre regioni d’italia e quattro squadre di cittadini normodotati e giovani richiedenti asilo del nostro territorio, non mancherà all’appuntamento ormai di casa la rappresentativa dell’Ordine dei Giornalisti Campania.
Gli ospiti provenienti da fuori regione saranno ospitati nel Polifunzionale del Comune di Napoli S. Francesco d’Assisi a Marechiaro, uno scambio culturale, dove gli ospiti, parteciperanno non solo al momento sportivo, con il torneo di calcetto ,ma anche ad alcuni laboratori proposti dall’associazione in collaborazione con il maestro Roberto Vernetti per la costruzione di un burattino e di una sessione di yoga della risata con il maestro Rodolfo Matto e una serata in onore alla musica napoletana con la cantante attrice e regista Elena Sansone
Le squadre nei tre giorni si confronteranno sui campi da gioco condividendo le diverse esperienze di lavoro, usi e costumi di regioni e popoli diversi tra loro.

La manifestazione si concluderà il giorno 9 dicembre con le finali e dalle ore 12 la premiazione delle squadre partecipanti al torneo, con la presenza delle istituzioni locali.