A Scampia torna il Mito del Mammut

A Scampia torna il Mito del Mammut

Giunge alla decima edizione il “Mito del Mammut”, il gioco di teatro quartiere nato a Scampia nel 2008 nel tentativo di trasformare scuola e città. Si tratta del momento finale di un percorso di ricerca azione con scuole e associazioni che parte ogni anno dal mese di settembre, in continuità con la ricerca che nel 2007 portò alla nascita del Centro Territoriale Mammut di Scampia e del suo centro di ricerca e formazione.

Come da 12 anni a questa parte, bambini e insegnanti che hanno partecipato al percorso annuale condivideranno i frutti del proprio lavoro attraverso una giornata di gioco collettivo. Architettura ludica che stavolta parte da uno studio sul labirinto e dalla fusione tra caccia al tesoro e gioco dell’oca. Gioco che è in realtà una “messa in piazza”, atto teatrale collettivo attorno a un tema, che per la X edizione è costituito da “padre, autorità, gioco”. Un anno di lavoro e una atto teatrale di comunità per tentare tutti insieme di uscire da uno dei periodi storici più intricati del nostro tempo, anche a causa della crisi vissuta dal ruolo di chi oggi sarebbe chiamato (nel pubblico e nel privato) a compiti di guida e accompagnamento.

Questa edizione ha visto la partecipazione di nuove scuole, accrescendo il potenziale di scambio e cooperazione tra alunni e docenti di quartieri anche distanti della città. Al dodicesimo anno, siamo arrivati ad una partecipazione qualitativamente e quantitativamente (si prevedono almeno 400 bambini, divisi in 40 squadre) davvero sorprendente, pur non avendo mai avuto così poche risorse economiche a disposizione.

Mercoledì 22 maggio, i bambini troveranno in piazza il labirinto, Dedalo e Icaro, il Minotauro e gli altri personaggi del Mito raccontato durante l’anno. Riusciranno i nostri eroi a superare il labirinto e le sue prove? Potranno farlo solo costruendo una vera macchina volante, capace di portarli verso le vie del cielo. Se vi va di scoprirlo non vi resta che venire a Scampia il 22 maggio in Piazza Giovanni Paolo II.

Per saperne di più www.mammutnapoli.org