A Napoli la tre giorni per la Cooperazione sulla Responsabilità Sociale nel Mediterraneo

A Napoli la tre giorni per la Cooperazione sulla Responsabilità Sociale nel Mediterraneo

Trecento organizzazioni intervenute, 97 enti aderenti al Forum, 5000 presenze in tre giorni e l’obiettivo fissato per il prossimo anno degli Stati generali della responsabilità sociale nel Mediterraneo. Sono questi i risultati più evidenti del Salone giunto alla sua sesta edizione che si pone l’obiettivo di coniugare responsabilità e sviluppo.
Al centro di questi tre giorni dunque la diffusione della cultura della Responsabilità Sociale come motore di una buona innovazione, fondata sui valori della trasparenza e della legalità, della sostenibilità e dell’innovazione, della condivisione e della partecipazione, per contaminare i tradizionali modelli di sviluppo del territorio ed i comportamenti di tutti gli attori che ne fanno parte“. Lo ha dichiarato Raffaella Papa, presidente di Spazio alla Responsabilità/CSRMed Forum.
Sono i numeri la grande forza della sesta edizione del Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa, appuntamento di riferimento nazionale in tema di innovazione responsabile per lo sviluppo sostenibile in area Euro-Med.
Un grande tavolo di lavoro che mette insieme pubblico e privato, profit e no profit e quanti sono impegnati per una visione diversa di sviluppo. Abbiamo consolidato in questi anni la rete di operatori raggiungendo oltre 300 organizzazioni nazionali e internazionali e dando vita al CSRMed Forum con ad oggi quasi 100 aderenti con oltre 20 sessioni tematiche, per condividere le migliori esperienze, promuovere la cooperazione tra imprese, istituzioni e società civile e dare avvio a nuove progettualità condivise. Abbiamo cominciato sei anni fa, oggi concentriamo con fiducia il lavoro verso il 2020, con gli Stati Generali della CSRnel Mediterraneo”, ha spiegato Raffaella Papa durante la convention che si è svolta dal 24 al 26 ottobre presso la Camera di Commercio di Napoli, durante la Settimana Europea per la Sicurezza e la Salute sul lavoro, come unica tappa nel centro-sud Italia di presentazione della Campagna 2018/2019.
L’evento, ideato e realizzato da Intramedia, promosso da Spazio alla Responsabilità, associazione accreditata tra i Partecipanti all’UN Global Compact, è organizzato in collaborazione con SI Impresa, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Napoli/EEN Enterprise Europe Network, INAIL Campania con Daniele Leone e Adele Pomponio, EAV con Umberto De Gregorio, Regione Campania-Sviluppo Campania-Fondazione Polis e Deloitte con Mariano Bruno, con la partnership scientifica del Consorzio Promos Ricerche – Sportello RSI Camera di Commercio di Napoli, con il patrocinio di Comitato Economico e Sociale Europeo, Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, Regione Campania, Unioncamere Campania, Camera di Commercio di Napoli, Comune di Napoli, Camera di Commercio Italo Maltese. Tanti, dunque, i rappresentanti istituzionali, gli imprenditori, le associazioni presenti come il presidente del consorzio Asi Giuseppe Romano,il presidente dell’Autorità portuale Pietro Spirito, il presidente di Svilupo Campania Mario Mustilli, il presidente di 100% Campania Aldo Savarese e Simonetta De Gennaro responsabile dell’Ufficio federalismo della Regione Campania.
Tra i protagonisti, le 97 organizzazioni aderenti al CSRMed Forum, il tavolo permanente, lanciato nel 2014 da Spazio alla Responsabilità, che nell’anno collabora alla messa a sistema di temi, progetti e gruppi di lavoro.
Diversi e trasversali i temi trattati durante la tre giorni. CSR e Mediterraneo, con la partecipazione del Comitato Economico e Sociale Europeo e di BUSINESSMED, in riferimento all’asse Italia-Malta-Tunisia ed alle nuove opportunità di collaborazione secondo i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dall’Agenda 2030; il ruolo del sistema dei Trasporti e delle ZES nella sfida per la sostenibilità, con la partecipazione dell’EAV, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, di Deloitte, Consorzio ASI Napoli, ASSTRA, SRM e IRISS-CNR. CSR e Social Impact, con una sessione sull’Innovazione responsabile, nell’ambito delle attività del gruppo di lavoro sulla Cittadinanza Digitale del CSRMed Forum e un focus sul Piano Nazionale Impresa e Diritti Umani, lanciato dal Comitato Interministeriale Diritti Umani. CSR LAB, puntando sul valore economico della legalità, con sessioni dedicate agli strumenti a disposizione delle organizzazioni: dai nuovi modelli di finanza etica alle esperienze di crowdfunding, dal bilancio sociale agli acquisti sostenibili, dal rating di legalità al marketing legato ad una causa sociale, con approfondimenti specifici su CSR e Terzo Settore, in collaborazione con il CSV Napoli e Fondazione Polis.
Evento di chiusura, la terza edizione della Campagna “Comunicare la Responsabilità, la Responsabilità di Comunicare”, con il conferimento di RiconosciMENTI a informazione, sport e impresa, comprendendo anche il mondo delle start up innovative a elevata ricaduta sociale. Per la sezione Imprese e StartUp Tecno srl, Optima Entertainment per la Gatta Cenerentola e StartCup Campania; per lo Sport, Scholas e Football Leader; per la promozione del territorio, Fondazione Campania dei Festival per Napoli Teatro Festival e Hamlet srl per Vitigno Italia; infine per Cittadinanza attiva hanno ottenuto il premio Let’s do It – Italy e Bagnoli Beach Station, conferimento speciale dell’EAV.