Fiori d’agave, a Castellammare la presentazione del libro di Esposito La Rossa

Fiori d’agave, a Castellammare la presentazione del libro di Esposito La Rossa

Mercoledì 13 febbraio a Castellammare di Stabia si terrà la presentazione del libro “Fiori d’agave. Storie di straordinaria Scampia” di Rosario Esposito La Rossa. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Socio Culturale “l’Incrocio delle Idee” e dal locale Presidio dell’Associazione Libera.

L’agave è una pianta che sboccia una sola volta nella vita, alcune volte dopo 100 anni. I suoi fiori sono i fiori più grandi del mondo, alti anche 9 metri. Nelle pagine di questo libro si raccontano i Fiori d’Agave sopravvissuti all’ultima guerra di camorra, si racconta una Scampia che non fa notizia, l’umanità di un posto divenuto marchio. Racconti che hanno come protagonisti gli invisibili, le storie di quelli che non finiranno mai in prima pagina. Ragazzi, mamme, detenuti, tossici, bambini, spacciatori, maestri, la resilienza di un quartiere che prova ad uscire fuori a testa alta, con dignità. Un quartiere che tenta di riconquistare la sua dignità, che prova a cambiare il suo percorso. E tanto emerge dal libro con una serie di racconti di personaggi e vicende di Scampia che non fanno appunto notizia ma che sono enormemente e straordinariamente veri.

Alla presentazione del libro, che si terrà alle ore 17.00 nella sede dell’Associazione Socio Culturale l’Incrocio delle Idee (Via Gesù, 29 C/mare di Stabia – NA), interverrà l’autore Rosario Esposito La Rossa. Questi è nato e cresciuto a Scampia, oltre ad essere uno scrittore, è anche un organizzatore teatrale.
Ha pubblicato il suo primo libro a diciotto anni “Al di là della neve”, una raccolta di racconti su Scampia, uno dei quartieri martoriati dalla camorra, dedicato al cugino Antonio Landieri, vittima innocente di mafia. “Fiori D’Agave” è il suo terzo libro.
Recentemente è stato nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, dal Presidente Sergio Mattarella, per essersi contraddistinto per l’impegno nella solidarietà, nella integrazione, nella legalità e per il contrasto alla violenza.